txuriurdinroma

Italiako Txuriurdinak Taldea

Reazione

Fino a tre settimane fa l’euforia era all’apice, tutto sembrava facile. Tre vittorie consecutive in campionato, la condivisione del primo posto in classifica con il Barcellona, la goleada in Europa League contro il Rosenberg. Tutto perfetto. Nel giro di 20 giorni tutto è cambiato, prima la sconfitta casalinga contro il Real Madrid che in un certo modo ci può anche stare, subito dopo la disfatta di Valencia contro il neo promosso Levante e per ultimo la dolorosa sconfitta, forse anche immeritata, tra le mura amiche di Anoeta contro il nuovo Valencia di Marcelino. Tre partite, tre sconfitte, nove reti subite e due fatte. Dal paradiso all’inferno in pochi giorni, ma questo è il calcio. Bisogna ammettere che arbitraggi e infortuni soprattutto per quanto riguarda la difesa non ci hanno aiutati. Si sente molto l’assenza di Inigo, che aggiunta a quella di Navas e Carlos Martinez di certo non aiuta. Ora ci aspettano due match fondamentali soprattutto per il morale. Giovedì abbiamo la seconda partita di Europa League contro il temutissimo Zenit di Mancini e domenica l’incontro tra le mura amiche con il sorprendente Real Betis attualmente quarto in classifica. Ora è il momento di tirare fuori le unghie e farsi valere. Basta piangersi addosso. Aupa la Real!

Erreala-Valencia: 2-3

Non va. Tre partite, tre sconfitte nelle ultime tre giornate di Liga. Dopo Real Madrid e Levante ora il Valencia. Sconfitta immeritata questa dei txuri-urdin autori di una partita non eccelsa, ma neanche eccessivamente malvagia. Arbitraggio estremamente fiscale che ha spezzettato il match e terminata 10 contro 10. Le reti txuri-urdin sono state segnati da Elustondo e Oyarzabal. Ora riposo e concentrazione in vista del secondo match di Europa League a San Pietroburgo contro lo Zenit. Aúpa la Real!

Levante-Erreala: 3-0

Pessima partita per la Real al Ciutat de Valencia. Seconda sconfitta consecutiva dopo quella casalinga subita contro il Real Madrid che ridimensiona per il momento le velleità di alta classifica della squadra txuri-urdin. Il risultato forse un po’ troppo pesante ma giusta e meritata la sconfitta. Possibilità di rifarsi tra tre giorni tra le mura amiche di Anoeta contro il Valencia. Non sarà una partita facile, ma sarà l’occasione per rifarsi. Aúpa la Real!

Pillole Txuri-Urdin

Willian José rinnova il proprio contratto di un anno fino al 2022 con una clausola di rescissione di ben 60 milioni! Con questa mossa la Real diventa proprietaria del 70% del cartellino dell’attaccante brasiliano.

Ancora nulla da fare per Oyarzabal e Inigo Martinez che restano fuori dalla convocazione in quanto infortunati.

Prima chiamata per il giovane canterano Andoni Gorosabel che molto probabilmente debutterà in prima squadra questa sera a Valencia nel match contro il Levante.

In vista del prossimo match di Europa League a San Pietroburgo contro lo Zenit, la Real sarà accompagnata almeno da 200 tifosi txuri-urdin.

Erreala-Real Madrid: 1-3

Attenzione il risultato confonde un po’ le idee perché per quello che si è visto in campo la Real non meritava di perdere e non con un punteggio cosi alto. I txuri-urdin infatti hanno dato prova di essere una grande squadra, di non avere nessun timore reverenziale nei confronto della squadra attualmente più forte al mondo. Tutti i giocatori si sono dimostrati all’altezza in special modo Odriozola autore di una partita galattica. Il match è stato molto intenso e combattuto. A passare in vantaggio è il Madrid, ma poco dopo il giovane e promettente Kevin Rodrigues che pareggia in conti con una splendida volé, poco dopo è ancora il portoghese il protagonista nel bene e nel male, prima con un magnifico tiro centra in pieno la traversa e sul contropiede madridista è autore di un autorete. A metà del secondo tempo chiude la partita Bale. Ripeto la Real è stata sempre in partita e si è meritata l’applauso di tutta Anoeta. Questa squadra se continuerà su questo passo ci darà molte soddisfazioni quest’anno. Aupa la Real!

Erreala-Rosenborg: 4-0

Un inizio folgorante quello della Real nella prima partita in Europa League. Un 4-0 che non pone dubbi sulla voglia di fare bene anche in Europa dopo le tre vittorie consecutive nelle prime tre giornate di campionato. Una Real che parte immediatamente forte con un  secco due a zero nei primi dieci minuti grazie alle reti di Diego Llorente e Zurutuza. Il tre a zero arriva grazie ad una autorete norvegese e il definitivo quattro a zero ad opera nuovamente di Diego Llorente autore inaspettato di una doppietta. Da segnalare la presenza di oltre 20mila spettatori nonostante l’inizio dei lavori di ristrutturazione di Anoeta, e della tribuna provvisoria a bordo campo che ha avuto un grande successo. Partita numero 502 per Xabi Prieto sempre di più ‘One Club Man’. Ora testa alla prossima partita di Liga che vedrà la Real impegnata contro il Real Madrid ad Anoeta. Non sarà facile, ma con questa Real tutto è possibile. Aupa la Real!

Deportivo La Coruńa-Erreala: 2-4

Terza partita di Liga e terza vittoria consecutiva per la Real che continua il suo incredibile inizio di Liga. Primo posto a 9 punti a pari merito con il Barcellona. Bella partita con un inizio folgorante con due reti nel giro dei primi minuti grazie a Juanmi e Illarramendi. I galiziani accorciano e pareggiano tra il primo e il secondo tempo. La Real soffre un po’, ma con l’entrata di Vela e Xabi Prieto riprende in mano il match e con due reti di Illarramendi e Llorente stende il Delor. Insomma un inizio così non potevamo immaginarcelo. Settimana molto impegnativa quella che ci aspetta. Esordio in Europa League ad Anoeta contro il Rosenborg e match importantissimo contro il Real Madrid. Aúpa la Real!